Hai occhio per il design visivo? Ti piace essere coinvolto in progetti e lavorare con altre persone?

Diventare un art director potrebbe essere qualcosa da considerare come percorso professionale!

Gli art directors sono responsabili dello stile visivo e delle immagini in riviste, giornali, imballaggi di prodotti e produzioni cinematografiche e televisive. Creano il design generale di un progetto e dirigono anche gli altri che sviluppano il lavoro artistico o i layout.

Gli art directors lavorano per aziende di pubblicità e pubbliche relazioni, editori di giornali e riviste, aziende specializzate in servizi di design e industrie teatrali, cinematografiche e video.

Naturalmente, avere un obiettivo chiaro è solo il primo passo. Per raggiungerlo, dovrai capire come diventare un art director e cosa serve effettivamente per arrivarci.

Se sei pronto a saperne di più sul percorso per diventare art director, leggi questo articolo in cui vedremo nel dettaglio questo ruolo.

Cosa fa un Art director?

Cominciamo con le basi. È importante avere una buona comprensione di ciò che comporta questa posizione prima di fare i passi necessari per diventare un art director. La responsabilità principale di un art director è quella di gestire la direzione generale del design di un progetto o di un’iniziativa. Invece di concentrare il loro lavoro esclusivamente sull’esecuzione di singoli pezzi di lavoro come un volantino o una brochure, hanno lo scopo di impostare la visione più ampia per l’aspetto di un progetto.

Gli art directors supervisionano il lavoro di altri designer e artisti che producono immagini per televisione, film, spettacoli dal vivo, pubblicità o videogiochi. Determinano lo stile generale di un messaggio visivo.

La formazione al computer nello sviluppo di opere d’arte per il logo, il packaging e il layout design è la prima parte L’altra parte è la gestione non solo del tuo team, ma anche il lavoro con i team di merchandising e di prodotto. Il lavoro creativo è un lato della medaglia e il business è l’altro, entrambi sono vitali per il ruolo di art director.

I compiti più grandi di un art director sono la supervisione dello stile del prodotto. Il processo implica lo sviluppo dell’estetica generale del brand e lo styling. Progettare il layout della confezione e assicurarsi che possa resistere all’uso da parte del consumatore è un altro passo del processo.

Naturalmente, questi compiti possono essere diversi dà lavoro a lavoro. Gli art directors sono necessari in molti settori diversi per dirigere vari progetti. Per esempio, Gli art directors nei film potrebbero lavorare con il regista e gli artisti assunti per creare la scenografia del film. Gli art directors nell’editoria potrebbero supervisionare l’impaginazione, il design del libro e le versioni della pubblicazione sul web.

Ma non importa in quale settore lavorino gli art directors, sono i professionisti che creano la visione artistica dei progetti e aiutano tutti i dipendenti che vi lavorano a esprimere tutto il loro potenziale.

Come art director, devi essere un multitasker preparato, poiché ci si aspetta che tu non sia solo un designer preparato, ma anche un manager, ecco perché sono necessari versatilità nella tua visione e una serie diversificata di competenze.

Perché diventare un art director?

A parte un aumento di stipendio, cosa offre la posizione di art director ai professionisti creativi?

Ti offre la capacità di guidare il lavoro creativo, sia ad alto livello che nei piccoli dettagli.

Idealmente, un art director è curioso e affascinato dai piccoli dettagli, inebriato da ciò che è visivamente stupefacente. È l’ideale se ami davvero l’estetica degli oggetti e delle immagini.

Il fascino di poter impostare la direzione e accumulare nuove competenze attira anche i professionisti che vogliono un giorno dirigere la propria agenzia.

Vediamo più in dettaglio i compiti di un art director

Un art director tipicamente supervisiona il lavoro di altri designer e artisti che producono immagini per la televisione, film, spettacoli dal vivo, pubblicità o videogiochi. Determinano lo stile generale o il tono desiderato per ogni progetto e articolano la loro visione agli artisti che presentano immagini, come illustrazioni, grafici, fotografie, diagrammi e grafici, o scenografie teatrali e cinematografiche.

Un art director controlla lo stile visivo e le immagini su un computer.

Un art director lavorerà con lo staff artistico e di design delle agenzie pubblicitarie, delle società di pubbliche relazioni e degli editori di libri, riviste o giornali per creare design e layout. Lavorano anche con produttori e registi di teatro, televisione o produzioni cinematografiche per supervisionare le scenografie.

Il loro lavoro richiede di capire gli elementi di design dei progetti, ispirare altri lavoratori creativi e mantenere i progetti nel budget e nel tempo. A volte sono responsabili dello sviluppo dei budget e delle scadenze.

Un art director in genere fa quanto segue:

  1. Determinare il modo migliore per rappresentare visivamente un concetto
  2. Determinare quali fotografie, arte o altri elementi di design usare
  3. Sviluppare l’aspetto generale o lo stile di una campagna pubblicitaria
  4. Sviluppare l’aspetto generale o lo stile di un set teatrale, televisivo o cinematografico
  5. Supervisionare il personale di design
  6. Rivedere e approvare progetti, opere d’arte, fotografie e grafica
  7. Parlare con i clienti per sviluppare un approccio artistico e uno stile
  8. Coordinare le attività con altri dipartimenti artistici o creativi
  9. Sviluppare budget e tempistiche dettagliate
  10. Presenta i progetti ai clienti per l’approvazione

Una forte abilità concettuale è necessaria come art director. Per creare qualcosa di significativo, devi iniziare con un’idea forte. Questa è la spina dorsale dell’arte commerciale. Anche una buona capacità di comunicazione è essenziale. Il tuo team deve capire cosa vuoi per poterlo realizzare. Articola chiaramente la tua visione o rischi di compromettere la qualità del progetto.

Come art director, sei sempre attivo, non c’è mai un momento in cui non stai pensando a nuove idee, quindi amare quello che fai è importante. In questo tipo di lavoro, come in altri lavori creativi, devi essere in grado di accettare le critiche, anche quando non sei d’accordo con il feedback.

Gli art directors lavorano in una varietà di industrie, e il tipo di lavoro che fanno varia un po’ con l’industria. Tuttavia, quasi tutti gli art directors impostano lo stile artistico generale e l’immagine visiva da creare per ogni progetto, e supervisionano uno staff di designer, artisti, fotografi, scrittori o redattori che sono responsabili della creazione delle singole opere che collettivamente compongono un prodotto completato.

Quello che segue è un breve schema su ciò che gli art directors possono fare in diverse industrie:

Nell’editoria, gli art directors tipicamente supervisionano l’impaginazione di giornali e riviste. Scelgono anche le copertine di libri e periodici. Spesso questo lavoro include le pubblicazioni web.

Nella pubblicità e nelle relazioni pubbliche, Gli art directors assicurano che il messaggio e l’immagine desiderati dai loro clienti siano trasmessi ai consumatori. Sono responsabili degli aspetti visivi complessivi di una campagna pubblicitaria o mediatica e possono coordinare il lavoro di altro personale artistico o di design, come i graphic designer.

Nella produzione cinematografica, Gli art directors collaborano con i registi per determinare quali set saranno necessari per il film e quale stile o aspetto dovranno avere i set. Assumono e supervisionano uno staff di assistenti art directors o scenografi per completare i disegni.

La maggior parte degli art directors hanno lavorato per diversi anni in un’altra occupazione prima di essere assunti come art directors. A seconda dell’industria, possono aver passato un po’ di tempo a lavorare come grafico, artista, editore, fotografo, o in un’altra occupazione di arte o design prima di diventare un art director.

Per molti artisti, inclusi gli art directors, sviluppare un portfolio dall’aspetto professionale (una collezione di lavori che dimostri il proprio stile, abilità e competenza) è essenziale per ottenere un lavoro. Agenzie, direttori, case editrici e clienti guardano i portfolio degli artisti quando decidono se assumere o contrattare per un progetto, grande o piccolo.

Ci si aspetta una forte competizione per i lavori in futuro, dato che molti designer e artisti di talento stanno cercando di passare a posizioni di art director. Gli individui con un buon portfolio, che può dimostrare un forte design visivo e un lavoro concettuale su tutte le piattaforme multimediali, avranno le migliori prospettive.

Quali sono le caratteristiche naturali degli art director di successo?

Photo by Van Tay Media on Unsplash

Ci sono alcune qualità intrinseche condivise da molti art directors di successo:

1. Leadership

Un art director è in una posizione di leadership. Al di là della supervisione o della gestione dei dipendenti, Gli art directors devono lanciare una visione creativa e far vedere agli altri artisti quello che vedono loro. Questo richiede un tipo speciale di leader.

Essere sul set e avere la capacità di dirigere un team completo è vitale, dal supervisore della gestione del progetto al fotografo, ai soft stylist e agli hard stylist, queste persone contano su di te per la direzione.

2. Storytelling

Al di là della comprensione dei principi del design, credo che le competenze più importanti siano la capacità di comunicare efficacemente un messaggio o una storia. La comunicazione in ogni sua forma è importante per gli art directors, poiché devono articolare le loro scelte creative al team. Ma essere in grado di creare un’esperienza per i clienti è un livello di comunicazione completamente diverso.

Sono narratori di storie, creano campagne ed esperienze che si collegano al consumatore, le campagne più efficaci vengono dal raccontare quella storia attraverso soluzioni innovative, perspicaci e strategiche.

3. Essere a proprio agio con l'assunzione di rischi

Il brivido del rischio e di provare nuovi approcci creativi, non deve spaventarti. Le più grandi ricompense derivano dai più grandi rischi, quindi non puoi essere timido.

Questa capacità deriva dalla fiducia di sapere che hai il set di abilità per creare l’inquadratura perfetta – e sapere che i rischi sono parte di ciò che definisce la creatività. Anche se a volte andrai sicuramente sul sicuro come art director, devi comunque saper rischiare quando hai l’idea giusta.

4. Multitasking e organizzazione

Gli art directors devono tenere d’occhio ogni angolo del progetto contemporaneamente. la direzione generale, i set e i prodotti – così come le persone che fanno accadere queste cose – devono essere tenuti a mente. Nel complesso, la capacità di gestire molte parti in movimento contemporaneamente è cruciale perché la tensione può essere alta e i piccoli dettagli possono andare persi.

La caratteristica più utile è l’organizzazione, devi essere costantemente consapevole delle limitazioni fornite dal budget del cliente. Se non sei organizzato, come potresti essere in grado di gestire le aspettative su un dato progetto?

Il processo può diventare caotico molto rapidamente se non lo si organizza bene all’inizio. La pratica migliore è avere un sistema in atto se si vuole affrontare un nuovo progetto.

5. Risolvere i problemi

I media possono cambiare da un progetto all’altro, ma la richiesta è sempre la stessa: far funzionare questo. Clienti diversi ti consegneranno un intero guazzabuglio di richieste e bisogni da sintetizzare in un tutto coeso.
Dovrai costantemente essere in grado di trovare modi visivamente stimolanti per incorporare le richieste dei clienti e superare i limiti delle circostanze. Il problem solving creativo, per avventurarsi fuori dalla propria zona di comfort, è una capacità cruciale.

6. Prospettiva

Hai bisogno di visione e di un forte interesse per la psicologia. Avrai bisogno di vedere oltre le mosse che potremmo fare sui nostri schermi e scavare nella natura dei clienti – per vedere qual è il vero spirito del loro brand. Essere in grado di entrare nei panni di un cliente e guardare il progetto con prospettive multiple è un bene prezioso.

Va anche da sé che avere quell’innato occhio visivo per vedere cose che gli altri non vedono è inestimabile. Come creativo, devi essere in grado di pensare fuori dagli schemi, creare stili freschi e fornire immagini equilibrate.

7. Ottimismo

Una lunga carriera come art director dipende dal rispondere a ogni richiesta con la ferma convinzione che i tuoi sforzi rendono un brand più coerente, più eccitante e di maggior successo.

Oltre a questo tipo di positività, gli art director passano molto tempo a insegnare a persone senza esperienze artistiche le soluzioni visive, il che può richiedere molta energia ottimistica. Se la positività è la tua prospettiva naturale, sarai facilitato.

Come si diventa un art director?

Ci sono diversi percorsi per acquisire le conoscenze necessarie per diventare un art director, ma la radice di ciò di cui avrai bisogno è l’esperienza di lavoro in un ruolo creativo: il design grafico è un’opzione comune, ma altre attività creative come la fotografia, la videografia e persino il copywriting potrebbero essere un solido punto di partenza.

Molto si riduce alla fiducia. Un datore di lavoro si fiderà di te per prendere ciò che può essere un’idea o un sentimento approssimativamente definito in un brief creativo e fornire una visione completa di come questo prende vita.

Detto questo, la transizione verso un ruolo di leadership spesso richiede una solida base di istruzione.

Analizzando gli annunci di lavoro, abbiamo scoperto che la maggioranza dei datori di lavoro richiede candidati con almeno una laurea di primo livello. Sebbene non esista una “laurea da art director”, una laurea in graphic design è un’opzione comunemente ricercata, anche lauree in campi come la pubblicità, la comunicazione, il marketing e le arti creative possano essere una potenziale soluzione.

Una volta che hai una solida base di istruzione ed esperienza, il successo ti porterà a sfruttare al massimo le tue opportunità. Cerca progetti stretch con responsabilità aggiuntive, raccogli i consigli di affermatGli art directors che hai incontrato e sforzati di impressionare. L’opportunità potrebbe non arrivare nel tuo orario preferito, ma fai del tuo meglio per essere pronto a capitalizzare.

Ora che hai un quadro più chiaro di quello che serve per diventare un art director, sei pronto a fare il primo passo?

Gli art directors sono narratori visivi che creano lo stile generale di un prodotto. Li troverete nella maggior parte delle industrie creative – nell’editoria, nella pubblicità, sui set cinematografici e in quasi tutte le aziende che hanno bisogno di comunicare visivamente. Che siano loro stessi a creare lo stile visivo o a dirigere qualcun altro, avere un grande occhio per il design è la chiave per essere un grande art director. Questo è il motivo per cui di solito è una pratica standard per le persone in questo ruolo avere un background nelle arti visive, compresa la fotografia, l’illustrazione, il filmmaking e il design grafico, tra gli altri.

Come art director, dovrai inventare il linguaggio visivo per un progetto, articolare le tue idee al tuo team, e poi eseguire la tua visione creativa per realizzare il prodotto finito – che sia un film, una pubblicità, una rivista o la copertina di un libro. Questo non è un lavoro facile e richiede leader innovativi con abilità multidisciplinari. Abbiamo parlato con cinque art directors di varie aziende creative per avere i loro consigli su come avere successo come art director o come ci piace dire, il capitano di un team visivo.

Concentrati sul tuo mestiere

Gli art directors avranno sempre delle competenze tecniche. Probabilmente sei qui perché sei già un artista. Che tu sia un designer, un illustratore o un fotografo, il primo passo che puoi fare per diventare un art director è concentrarti sul tuo mestiere.

Concentrarsi sul tuo mestiere invece che sul titolo ti porterà lontano, e facendo ciò che ami ed essendo bravo a farlo, avrai più probabilità di essere promosso a art director.

Pubblica i tuoi lavori

Fare pratica con il tuo lavoro significherà poco per ottenere un lavoro, a meno che la gente non veda quello che stai creando. Fatevi conoscere il più possibile. Sembra ovvio, ma presentatevi ad ogni evento, andate ad ogni conferenza e workshop, continuate a mandare email ai creativi e continuate a pubblicare il vostro lavoro online. Renditi facile da trovare.

Creare un sito web per mostrare il tuo lavoro è un buon punto di partenza. Poi invia il tuo portfolio a persone che ammiri e vedi dove va.

Collabora con un copywriter di talento

La direzione artistica e il copywriting vanno di pari passo e molto raramente si può avere uno senza l’altro. Avere un partner con cui far rimbalzare le idee è sempre un buon modo per stimolare la tua creatività.

Come art director, dovrai lavorare in modo collaborativo, e non c’è momento migliore del presente per iniziare. Avere un partner creativo è meraviglioso e uno con capacità complementari è inestimabile. Ti sfida a pensare in modi nuovi e apre nuovi orizzonti.

Inoltre, avere un partner ti aiuterà a far crescere le tue capacità concettuali.

Non smettere mai di imparare

Gli art directors sono leader nel loro campo e i veri leader non smettono mai di imparare. Imparare sempre cose nuove ti renderà anche multidisciplinare. Essere multidisciplinare ti rende solo un creativo più forte, quindi resta umile e non smettere mai di imparare qualcosa di nuovo.

Il panorama creativo è ampio, con abilità e discipline che si incrociano, quindi cerca di non limitarti a una cosa sola e resta sempre agile di fronte a nuove sfide. Più conoscenze hai, più facile sarà realizzare le tue visioni creative.

Imparare a dirigere

Gli art director non sempre eseguono le proprie idee. In questo ruolo, dovrai imparare come assumere il giusto tipo di talento per un particolare lavoro e poi guidarli su come fare del loro meglio. Fornire la direzione è un’abilità, e per farlo bene dovrai imparare come far passare il tuo punto di vista.

In questo senso, la direzione artistica consiste nel convincere le persone della tua visione. Impara a parlare del tuo lavoro e fornisci le ragioni per cui hai preso certe decisioni di design. Questo vi aiuterà a guidare gli altri designer. Ogni decisione dovrebbe essere sostenuta dalla ragione.

Affina le tue capacità di ragionamento pensando ad ogni lavoro che hai prodotto. Perché hai preso la direzione che hai preso?

Non perdere il tuo amore per l’arte

La direzione artistica è una professione creativa che di solito le persone intraprendono per puro amore del loro mestiere. Quando entrano in gioco la vita aziendale o i soldi, è facile dimenticare perché si è iniziato. Quando trasformi il tuo hobby di essere creativo in un lavoro, può essere facile perdere l’amore e la motivazione per esso. Il mio consiglio è quello di rimanere creativi al di fuori del lavoro per mantenere l’ispirazione. Forse ami stampare, creare o dipingere, qualunque cosa sia, trova il tempo per farlo anche al di fuori del tuo lavoro.

In questo articolo abbiamo approfondito la figura dell’art director: ti ho descritto le sue competenze, le responsabilità e la formazione necessaria per intraprendere questo percorso professionale.

Hai qualche domanda riguardo il lavoro di Art Director?

Scrivilo nei commenti qui sotto.

Un saluto.
Irina